Razer Ornata Chroma Destiny Edition

Razer Ornata Chroma Destiny Edition

Uncategorized
22 gennaio 2018 13:35 di Ares
2'

 Razer, brand leader nel settore delle periferiche da gioco, offre da sempre periferiche da gioco di altissimo profilo. La Razer Ornata Chroma rientra nel set dedicato a tutti i giocatori di Destiny realizzato in collaborazione con Bungie, andiamo a vedere nel dettaglio cosa è in grado di offrire questa tastiera e come si presenta!

Il packaging dei prodotti Razer è sempre di altissimo livello, troviamo come sempre l’immagine della Razer Ornata Chroma che occupa quasi integralmente la facciata principale di una confezione, stampata a lucida nei classici colori. Alla nostra attenzione vengono riportate solo le caratteristiche salienti del prodotto ed il layout della tastiera, nel nostro caso Italiano, sicuramente un punto a favore della tastiera e scelta insolita per l’aziende californiana. All’interno della confezione troviamo la nostra Razer Ornata Chroma. Il retro della scatola ci mostra invece il prodotto evidenziando le caratteristiche di punta del prodotto: illuminazione Chroma RGB, il sistema Key Rollover Anti-Ghosting, la caratteristica Mecha-Membrane, poggiapolsi ergonomico e layout italiano!

 

Design

 

Diamo un’occhiata ora alla Ornata Chroma, già collegata al PC per dare mostra della sua caratteristica più importante, il solito sistema di illuminazione RGB che vedremo più avanti come personalizzare attraverso l’ormai collaudato software dedicato Razer Synapse. Una delle particolarità di questa tastiera l’abbiamo già accennata in precedenza: è la prima tastiera in assoluto al mondo a essere dotata di switch Mecha-Membrane, sinonimo di ricerca tecnologia effettuata da parte di Razer per lo sviluppo dei suoi modelli. La linea dei tasti è insolita da vedere, sopratutto per chi come noi è abituato alle classiche tastiere a meccanica Razer.

Sebbene squadrata, la Ornata risulta essere elegante e lineare, con una certa somiglianza ai prodotti dell’altra azienda californiana, quella della mela. Particolare presente è il cable routing che sfrutta tre canaline (centrale, destra e sinistra) per posizionare nel miglior modo possibile il cavo di fibra intrecciata di cui è dotata.

Sopra il tastierino numerico abbiamo 5 indicatori LED che rappresentano rispettivamente il: Caps Lock, Num Lock, Screen Lock, Modalità Macro e Modalità Gioco. La tastiera poggia su soliti cinque pad in gomma, garantendo un ottima stabilità su ogni tipo di superficie, sono presenti i due piedini che consentono, se estratti, di inclinare la tastiera di qualche grado verso il giocatore. Nella parte inferiore della tastiera in corrispondenza del poggiapolsi è possibile notare il logo Razer..

Ergonomia

Poggiapolsi che è sicuramente la chiave di lettura dell’ergonomia di questa tastiera. Razer si discosta dal classico poggiapolsi e lo fa innovando anche questo comparto: imbottito e rivestito in vera pelle, ottimo per ridurre al minimo lo sforzo dei muscoli per sessioni di gaming particolarmente lunghe o anche solo per un utente che lavora svariate ore utilizzando il proprio PC. L’aggancio del poggia-polsi non è meccanico ma è basato su dei magneti: la scelta si rivela azzeccata, considerando che il pezzo è facile da staccare e spostare se necessario. Ovviamente conferirà meno stabilità alla tastiera che tuttavia risulta ugualmente stabile e ben ferma al tavolo.

Si tratta di dimensioni ridotte 463 x 154 x 31 mm per 0,95kg di peso. L’altezza del poggiapolsi può risultare inizialmente scomoda, dopo neanche un’ora di utilizzo non ne potremo fare a meno! L’imbottitura fornisce una comodità senza precedenti, la possibilità di staccare il poggiapolsi è utile anche per poter la tastiera o il poggiapolsi stesso.

Il Layout purtroppo non è Italiano a discapito della versione base della Ornata che invece è commercializzata anche con Layout Italiano.

Tecnica

Cavallo di battaglia della Razer Ornata Chroma è senza ombra di dubbio i key caps proprietari Mecha-Membrane, dopo averli provati per settimane possiamo affermare che siano la migliori delle soluzioni che troviamo sulle tastiere a membrana. Il design dei tasti è ispirato a quello delle tastiere meccaniche, scrivere e giocare sono attività assolutamente godibili specialmente perché i tasti sono settati per attivarsi a metà corsa, garantendo sempre attuazioni rapide e mai involontarie. Da tenere conto che a ogni attuazione sarà però anche corrisposto un “click”, come una vera e propria tastiera meccanica, elemento che non tutti potrebbero apprezzare.

Il sistema N-Key Rollover permette la pressione simultanea di 10 tasti diversi senza alcun errore. La qualità dei keycap è sicuramente di notevole qualità, i caratteri sono incisi a laser in maniera impeccabile. In generale il tasto Chiclet a membrana della Ornata è rapido da attivare e sicuramente più silenzioso rispetto ad esempio a un Razer Green che, comunque, mantiene un primato nelle periferiche da gioco per robustezza e reattività

La connessione al computer è affidata a un USB 2.0 placcato in oro che fa capo ad un cavo sleeving in tessuto di ottima qualità lungo 1,7 mt.

Multimedia, interattività e connettività

Multimedia e interattività

L’assenza dei tasti multimediali dedicati obbliga i giocatori a ricorre al tasto FN, proprio come accade sui notebook, per accedere a operazioni secondarie come: attivare la modalità gioco (F10), controllare l’illuminazione della tastiera (F11 e FF12), attrivare il processo di registrazione macro (F9), avere accesso alla musica in ascolto e alla regolazione del volume (da F1 a F7).

Connettività

Questa tastiera, come anche altri modelli Razer, pecca di porte USB e jack da 3,5 mm per le cuffie e microfono.

Software e giochi

Software

La gestione di questa tastiera meccanica, è affidata ovviamente al Synapse 2.0, software di gestione targato Razer. E’ possibile scaricare l’ultima versione del software a questo indirizzo, supporta ovviamente la nuova famiglia Chroma al completo.

Synapse 2.0 è disponibile sia su Windows 7 / 8 / 10 che su Mac OS 10.7 – 10.10.

Chi non ha mai utilizzato questo software, o altri software più genericamente in passato, non si spaventi. Non è infatti assolutamente necessario l’utilizzo del software per far funzionare la tastiera, è pronta all’uso anche se collegata ad un PC senza il software dedicato.

Tuttavia consigliamo l’utilizzo del Synapse 2.0, l’applicazione è user-friendly, risulterà pratica e immediata. Il Synapse ci permetterà anche di gestire e personalizzare tutte le perifiche Razer in nostro possesso, salvare le impostazioni all’interno di un CLOUD dedicato e utilizzare queste impostazioni da altri PC se necessario, creare macro, personalizzare l’illuminazione di ogni singolo tasto della tastiera. In questa foto potete vedere come si presenta la schermata iniziale del software, e in basso l’elenco dei prodotti Razer collegati.
Non poteva nel software la personalizzazione relativa all’illuminazione dinamica Chroma. All’interno della sezione “LIGHTING” è possibile infatti impostare l’illuminazione LED RGB scegliendo uno dei 7 effetti creati da Razer, modificando per ognuno di essi colore ed intensità a proprio piacimento, oppure creandone di nuovi attraverso l’utilizzo del tool aggiuntivo “CHROMA CONFIGURATOR”.

Innovativo ed unico il Chroma Workshop; giocatori appassionati e sviluppatori di giochi potranno integrare giochi, ma anche applicazioni Windows come ad esempio Outlook, con la Ornata Chroma. E’ la prima tastiera in assoluto in cui si va a creare una sinergia tra giochi e illuminazione della tastiera.

Numerosi sono i titoli già ufficialmente supportati da Chroma Apps: Destiny, Rise of The Tomb Rider, Call of Duty Black Ops III, Overwatch e Blade & Soul. Programmi sviluppati da terze parti sono già disponibili per giochi come: Dota 2, CS:GO, Rocket League e Minecraft.

Questo l’elenco delle Apps disponibili

STATS è il nuovo tool introdotto da Razer nell’ultima versione di Synapse 2.0, grazie al quale si potranno monitorare informazioni relative all’utilizzo di tastiera e mouse razer. Pulsanti premuti con frequenza maggiore, il movimento del puntatore sullo schermo e tanto altro.

Il software, una volta lanciato, avvierà dei contatori che ci permetteranno di visualizzare come e quanto utilizziamo la nostra periferica da gaming durante il giorno, il mese e l’anno. Ovviamente sarà possibile filtrare il contatore in base a ogni gioco a nostra disposizione.

La parte del software HEATMAPS si occuperà di tracciare una vera e propria mappa termica delle zone calde in cui effetturemo più click con il nostro mouse.

Questa sezione ci fornirà indicazioni sugli spostamenti effettuati durante le nostre sessioni di gioco, tracciando con delle linee bianche sullo schermo le variazioni. Tutto questo non è necessario a un giocatore, ma è sicuramente un ottimo metodo per migliorarsi e confrontarsi analizzando il proprio modo di giocare.

Giochi

Abbiamo testato a lungo la Ornata in lunghe sessioni di gaming su Destiny.  L’illuminazione cambierà e si imposterà il profilo dedicato non appena avvieremo il gioco. Una volta all’interno di una partita i tasti di movimento WASD diventeranno di un colore personalizzato mentre i vari tasti abilità si illumineranno non appena le varie abilità diventeranno disponibili. L’integrazione “classica” relativa a Macro, gestione dei profili e condivisione nel cloud funzionano alla perfezione in generale su tutti i giochi su cui abbiamo effettuato le prove.